La giusta sequenza dei vini a tavola.

Avete in programma un pranzo o una cena importante che prevede più di un paio di portate? Per qualsiasi occasione può farvi comodo questo articolo. Vedremo infatti come scegliere i vini in funzione di un menù lungo e variegato.

Non corrisponde assolutamente a verità che cambiare tipo di vino durante un pranzo sia sbagliato. Abbinare il giusto tipo di vino alle diverse portate di un pranzo che comprenda sia piatti di pesce che carne, formaggi o dolci è invece possibile, ma vanno presi in considerazione alcuni aspetti che determineranno la posizione del vino nella scaletta di servizio.

In primis la struttura, parametro sempre fondamentale, che deve essere in crescendo, partendo cioè da vini più leggeri per arrivare a vini più strutturati. Anche l’alcolicità entra in gioco, inizieremo quindi da vini meno alcolici, per terminare a vini più alcolici. Il tutto chiaramente dando per scontato che gli abbinamenti del vino con il cibo siano corretti. Partiremo presumibilmente con un vino con bollicine (vivace) come ad esempio il nostro Solì bianco, facile da bere e fresco, ottimo come aperitivo o su antipasti. Dopo può essere il turno di un buon bianco più strutturato, ad esempio il nostro Galiò e a seguire non sottovalutiamo i vini rosati, che possono essere ben abbinati sia a cibi a base di pesce che a portate di carne bianca. I vini rossi andranno serviti dai più giovani e meno corposi ai più maturi e strutturati, come ad esempio il nostro Cirò Rosso Superiore Riserva “Il Messere” annata 2008. A conclusione del pranzo, arrivati al dolce, è bene abbinare un vino da dessert più o meno dolce come ad esempio un Passito di Pantelleria.

Dovendo gustare più vini bisogna però non eccedere nelle quantità, evitare le temperature troppo fredde per i vini bianchi, e seguire i nostri suggerimenti sulla sequenza di servizio dei vini.

 

Questo è l'ordine di degustazione dei vini che in linea di massima deve essere seguito:

Spumanti secchi;

Vini bianchi vivaci, giovani e fruttati;

Vini bianchi secchi maturi e strutturati;

Rosati;

Rossi novelli;

Rossi mediamente invecchiati;

Rossi molto maturi;

Spumanti amabili;

Passiti.

 

Altri articoli sul mondo del vino le trovi direttamente su News dal blog! Buona lettura.

 

Vuoi saperne di più? Vuoi darci la tua opinione? clicca su commenti.

 

Scrivi commento

Commenti: 0